Brasile

In uno degli ultimi viaggi lungo il Rio Branco ho conosciuto meglio Fatima: assieme ai suoi tre figli ha vissuto in barca per cinque anni, dopo l’ultima inondazione. Sua figlia, Samily, è tornata da sei mesi dopo la propria formazione in infermieristica in città e adesso lavora nell’infermeria del villaggio. È uno dei pochi giovani che sceglie di ritornare. Il lavoro di infermiera qui non è facile, non ci sono neanche le medicine essenziali, ma per fortuna Fatima conosce molte ricette naturali con piante della regione, utili per curare qualsiasi tipo di malattia. Samily è stata eletta con grande consenso per far parte dell’equipe di coordinatori della comunità cattolica. Riconoscono le sue capacità professionali, ma anche il suo saper curare anche la salute spirituale: oltre alle malattie tropicali si trova a combattere piaghe sociali radicate e difficili come la dipendenza da alcool e droga. L’azione del prendersi cura che Fatima, Samily e molte altre donne e alcuni uomini vivono, commuove il cuore quando si riparte con la barca per ritornare alla base mentre loro rimangono lì. E se nel cuore sorge una preghiera di ringraziamento per aver scoperto un nuovo seme di luce perseverante, resta chiaro anche il nostro proposito: torneremo presto per condividere il cammino.

 


PROGETTI 2020/2021

MISSIONE RIO BRANCO

Nella missione di Roraima prosegue l’accompagnamento delle comunità che vivono lungo il fiume Rio Branco; sono diventate una quindicina. I missionari padovani, con altri religiosi e laici locali intraprendono un viaggio che dura più di un mese per tre volte all’anno, in modo da poter incontrare tutte le comunità. È l’unica forma di evangelizzazione possibile per quella zona.
Il progetto prevede di sostenere la vita in barca dell’equipe, il materiale formativo e liturgico, il carburante, la sistemazione di qualche semplice casa di appoggio nelle comunità visitate.

  • Il contributo richiesto è di € 18.000
SCHEDA PROGETTO

 

> RISTRUTTURAZIONE CAPPELLINE 

Molte comunità della parrocchia di Caracaraí sono rurali: agricoltori e pescatori che si incontrano per la preghiera e una volta al mese per la messa. Le cappelline sono costruite con il legno della foresta che per le forti piogge, il sole, gli insetti necessitano spesso di lavori di manutenzione. Il progetto prevede di incentivare le comunità a tenere in ordine lo spazio riservato al culto per dar maggiore dignità agli incontri. Ai fedeli locali è richiesto il lavoro di sistemazione e ristrutturazione, mentre è necessario un contributo per l’acquisto dei materiali.

  • L’importo richiesto è di € 4.000
SCHEDA PROGETTO

 

> FORMAZIONE LAICI LOCALI 

Sono frequenti nella nostra parrocchia assemblee e incontri formativi di mezza giornata, una giornata intera o più giorni, alle quali partecipano gli operatori pastorali laici, i quali potranno formare a loro volta altre persone da inserire nelle varie forme di aggregazione. La partecipazione sia dei relatori che dei partecipanti prevede l’uso di locali, il pranzo, il trasporto per chi arriva da zone lontane.

  • L’importo richiesto è di € 2.000 
SCHEDA PROGETTO

VIDEO: