Archivio “Primo piano”

Diario di missione 7_Etiopia

31 ottobre 2018, Kofele Cari amici, desidero aggiornarvi sulla mia attività missionaria in Etiopia. A Kofale dove vivo, sto visitando alcune famiglie cercando di aiutare soprattutto quelle più povere. In genere, durante la visita, leggiamo insieme un brano biblico, preghiamo e condividiamo ciò che il brano ha suscitato, concludo poi con una benedizione… tutto molto … +LEGGI TUTTODiario di missione 7_Etiopia »

Non dimentichiamo p. Gigi

Padre Pierluigi Maccalli è stato rapito in Niger la sera del 17 settembre scorso. Le notizie che trapelano sono poche e frammentate. Il missionario è vivo ma non sappiamo dove si trovi. La stampa Africana azzarda delle ipotesi, le inchieste ricostruiscono il clima di violenza jihadista che imperversa in tutta l’area. Leggi tutto l’articolo allegato … +LEGGI TUTTONon dimentichiamo p. Gigi »

Diario di missione 6 – Etiopia

Ci scrive il vescovo emerito Antonio Mattiazzo, in attesa di accogliere i nuovi missionari. “Rientrato dopo un breve periodo in Italia, ho ripreso in pieno il mio apostolato e il  mio servizio missionario. Ho procurato molti quaderni distribuendoli ai ragazzi poveri che altrimenti non andrebbero a scuola. Ho avuto modo di visitare, insieme ad alcuni … +LEGGI TUTTODiario di missione 6 – Etiopia »

Ottobre missionario 2018

Suggerimenti per la celebrazione Eucaristica della Giornata Missionaria Mondiale 2018 (domenica 21 ottobre): ALTRO MATERIALE:     Video-riflessioni: Partendo dal messaggio di papa Francesco per la Giornata Missionaria Mondiale 2018 “Insieme ai giovani, portiamo il Vangelo a tutti” è stato chiesto ai missionari fidei donum una loro riflessione su cosa significa portare il Vangelo nelle terre in … +LEGGI TUTTOOttobre missionario 2018 »

Diario di missione 5 – Etiopia

Luglio 2018 Pace e bene! Riprendo a scrivere per aggiornarvi su alcune attività della missione nella Prefettura apostolica di Robe , in particolare nella comunità di Kokkossa, che sarà il prossimo campo di apostolato dei preti fidei donum di Padova. PASTORALE GIOVANILE Un dato molto importante da evidenziare è che la fascia di età delle persone fino … +LEGGI TUTTODiario di missione 5 – Etiopia »

Dalle Isole Salomone

Chiara Rampazzo, responsabile vicariale di Campagna Lupia, dopo aver frequentato la Scuola di Animazione Missionaria e partecipato ad altre proposte diocesane, ha deciso di partire per le Isole Salomone e mettersi a servizio, per qualche mese, della Chiesa di Gizo, alle periferie del mondo. Ci racconta la sua esperienza. “Avanti con l’immersione nella vita di … +LEGGI TUTTODalle Isole Salomone »

Digne, donna dal grande sorriso

Don Gaetano Borgo (direttore del nostro ufficio) scrive per la rivista Popoli e Missione. Racconta l’incontro e la storia di Digne.  Leggi l’articolo completo nel PDF allegato. Incontro Di-gne Ntirandekura, burundese, in una fresca mattinata primaverile, oggi sento che nell’aria tutto si sta risvegliando e smuovendo. Le parole di Digne infatti sono primavera per me, i suoi grandi occhi … +LEGGI TUTTODigne, donna dal grande sorriso »

Chiudiamo la forbice

È una campagna triennale promossa da Fondazione Missio, Caritas Italiana, Azione Cattolica Italiana, Pax Christi, FOCSIV, ecc… per sensibilizzare e informare territori e comunità sulle interconnessioni tra diseguaglianze, diritto al cibo, migrazioni, conflitti, ambiente e finanza (in particolare la questione del debito pubblico); Raccontare e moltiplicare le esperienze e le iniziative educative, di solidarietà concreta, valorizzando … +LEGGI TUTTOChiudiamo la forbice »

Diario di missione 4 – Etiopia

GIUGNO 2018 Pace e bene. Riprendo il dialogo con voi per inviarvi alcune notizie sullo sviluppo della missione. Alcuni importanti eventi Un evento molto importante per l’Oromia, la Regione-Stato più estesa e popolata dell’Etiopia e dov’è ubicata la Prefettura apostolica di Robe, è stata la nomina, avvenuta il 28 marzo, di un Oromo quale nuovo … +LEGGI TUTTODiario di missione 4 – Etiopia »

Don Luigi Vaccari

Luigi è vivo! Gaudete et exultate Tutto sommato, non vorresti mai lasciare i luoghi di missione! C’è una storia che è stata scritta, ci sono mille ricordi, le innumerevoli fatiche di anni e la bellissima generosità di tanti cuori. Non è poco! Non avremo mai voluto andarcene dalla periferia di Quito e dalle parrocchie che sono sorte alla fine degli anni ottanta e … +LEGGI TUTTODon Luigi Vaccari »

Etiopia: la nuova missione della Chiesa di Padova

«È la missione che fa la Chiesa» è il titolo del docu-film realizzato dall’Ufficio diocesano di Pastorale della Missione di Padova per raccontare e documentare quasi 70 anni di missione ad gentes della Chiesa di Padova, che sarà presentato domenica 10 giugno alla Festa della Missione in programma alla sala polivalente Don Bosco, in via San Camillo de’ Lellis a Padova (inizio ore … +LEGGI TUTTOEtiopia: la nuova missione della Chiesa di Padova »

Festa della Missione 2018

Proprio in un tempo segnato da “solchi che dividono, paure e insicurezza che bloccano, atteggiamenti di chiusura che ci rendono insensibili nei confronti del prossimo e sfiduciati nei confronti del futuro”, i missionari e le missionarie di tutto il mondo sono “tenaci costruttori” di umanità, tessono là dove i legami si sono sfilati e si … +LEGGI TUTTOFesta della Missione 2018 »

Il Vangelo lungo il fiume Rio Branco

Don Gaetano Borgo (direttore del nostro CMD) ci porta in Roraima e intervista don Benedetto Zampieri, fidei donum della diocesi di Padova. “I primi mesi sono stati importanti per conoscere il territorio e le varie zone pastorali. Mi sono messo a disposizione…”  Leggi l’articolo completo nel PDF allegato.

Impoverimento e nuove disuguaglianze

Papa Francesco da tempo ci richiama ai grandi problemi, tra loro inscindibilmente intrecciati, che affliggono l’umanità: la crisi ecologica e quella sociale. Problemi aggravati dalla mancanza di una qualche forma di governo democratico mondiale, per cui i contrasti tra ricchi e poveri e tra chi vuole accaparrarsi le poche risorse disponibili e chi lotta per … +LEGGI TUTTOImpoverimento e nuove disuguaglianze »

Don Tonino sui passi di Francesco

Nel 25° anniversario 
della morte
 di don Tonino Bello, ripercorriamo i sentieri, 
non sempre facili,
 da lui aperti
 nella direzione
 della pace, 
del disarmo,
 della nonviolenza. Sentieri su cui, 
oggi, cammina
 papa Francesco,
 nel tempo complesso e difficile
 che attraversiamo. Denaro, Chiesa 
dei poveri, politica, Sud, disarmo: 
ecco alcuni
 ambiti d’impegno inderogabili sui quali sia … +LEGGI TUTTODon Tonino sui passi di Francesco »

Missione – La storia si rinnova

In questa intervista monsignor Giampietro Dal Toso, arcivescovo titolare di Foraziana, Segretario aggiunto della Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli e Presidente delle POM, affronta i temi più attuali della missione della Chiesa universale nei confronti di tutti gli uomini a cui portare l’annuncio della buona novella.

Pasqua 2018

La Chiesa non crede alle soluzioni violente. Crede a una sola violenza, quella di Cristo che morì inchiodato alla croce… Egli volle ricevere su di sé tutte le violenze dell’odio, dell’incomprensione, affinché noi uomini ci perdonassimo, ci amassimo, ci sentissimo fratelli (…) Mai abbiamo predicato la violenza. Solo la violenza dell’amore, quella che lasciò Gesù inchiodato su una croce, che ognuno … +LEGGI TUTTOPasqua 2018 »

Il Triduo Pasquale nelle missioni

Alcune immagini del triduo pasquale dalle nostre missioni: Kenya Brasile (Duque de Caxias) Brasile (Brasilia) Ecuador Thailandia  

Diamo i numeri!

Il 1° febbraio l’Osservatorio Mil€x ha presentato il Rapporto 2018 sulle spese militari in Italia. Il Rapporto mostra
 un ulteriore incremento della spesa militare italiana: 25 miliardi di euro 
nel 2018 (1,4% del Pil), un aumento del 4% rispetto al 2017 che rafforza la tendenza di crescita avviata dal governo Renzi (+8,6 % rispetto al … +LEGGI TUTTODiamo i numeri! »

24 marzo 2018

Carissimi amici missionari oggi è il 24 marzo! Una data che la Chiesa ha preso a simbolo e a ricordo di tutti i testimoni martiri che hanno versato sangue e vita per Gesù Cristo e il suo Vangelo. Era il 24 marzo 1980, quando Mons. Oscar Romero ha sollevato da quella piccola cappella dell’ospedale per … +LEGGI TUTTO24 marzo 2018 »

Prima chi ha bisogno!

Nasce spontaneamente da un gruppo eterogeneo di persone unite dall’unico scopo di dare una prima assistenza agli immigrati che sbarcano sull’isola. Ecco come opera il “Forum Lampedusa solidale”. «È proprio così che lo abbiamo pensato e voluto», mi dice Paola La Rosa, una delle fondatrici e animatrici del Forum. «Il Forum è nato – anche … +LEGGI TUTTOPrima chi ha bisogno! »

Rinnovamento della missione

La Chiesa non può esimersi dall’affrontare il problema della povertà e dell’ingiustizia nel mondo. È un dovere, anche se esso provoca incomprensioni e contestazioni da parte dei cristiani conservatori. La proposta di papa Francesco: Il primato della misericordia invece di quello della legge.

E la chiamano economia

Una caratteristica del capitalismo è la sua dinamicità, la capacità cioè di cambiare continuamente strategia pur di raggiungere l’obiettivo prefisso, che al contrario rimane sempre lo stesso: il profitto. Ed è proprio questa sua costante trasformazione organizzativa a renderlo poco afferrabile. A questo mondo non c’è però niente di indecifrabile se si trova la giusta … +LEGGI TUTTOE la chiamano economia »

“Fratelli IN Italia” – Spettacolo teatrale

Lo spettacolo continua! È ancora alto l’interesse per la proposta pastorale promossa dal Centro Missionario Diocesano insieme all’Ufficio Comunicazioni Sociali e alla Pastorale dei Migranti. Dopo il successo riscosso nelle 9 serate alle quali hanno partecipato più di 1.800 persone in maggioranza giovani, altre date sono già state fissate e alcune sono in fase di conferma. … +LEGGI TUTTO“Fratelli IN Italia” – Spettacolo teatrale »

Una lanterna sempre accesa

Don Gaetano Borgo (direttore del nostro ufficio) scrive per la rivista Popoli e Missione e – in questo mese di Marzo – ci porta in Perù, a conoscere Mons. Adriano Tomasi, che da 51 anni vive nelle Ande. Attualmente è vescovo ausiliare a Lima. Leggi l’articolo completo nel PDF allegato.

In compagnia di uomini e profeti

Don Gaetano Borgo (direttore del nostro ufficio) scrive per la rivista Popoli e Missione e – in questo mese di Febbraio – ci porta in Cile, a visitare la diocesi di La Serena e il Vicariato apostolico di Aysen. In questo viaggio lo accompagna don Saverio Turato fidei donum padovano in Ecuador. Leggi l’articolo completo nel PDF allegato.   Cile, una terra splendida … +LEGGI TUTTOIn compagnia di uomini e profeti »

Diario di missione 3 – Etiopia

In viaggio nei luoghi di Gesù Carissimi amici della missione, pace e bene! Riprendo il dialogo a distanza con tutti voi per comunicare alcuni recenti e significativi avvenimenti. In effetti così è avvenuto. Nei mesi scorsi ho preparato i catechisti con nozioni di geografia e di storia della Terra Santa. Abbiamo stillato un programma dei … +LEGGI TUTTODiario di missione 3 – Etiopia »

In missione Dio ci attende!

Don Gaetano Borgo (direttore del nostro ufficio) scrive per la rivista Popoli e Missione e ci porta in Ecuador, nella diocesi di San Jacinto. All’equipe di missionari presenti si è aggiunto don Mattia Bezze il quale sta iniziando la sua prima esperienza come fidei donum. Leggi l’articolo completo nel PDF allegato. Don Saverio, responsabile di tutta l’équipe missionaria, mi … +LEGGI TUTTOIn missione Dio ci attende! »

Giornata mondiale della pace

50 ANNI DI CORAGGIO E PROFEZIA Istituita da Paolo VI con un messaggio datato 8 dicembre 1967, fu celebrata per la prima volta il 1º gennaio 1968. Da quell’anno il Pontefice della Chiesa cattolica invia ai capi delle nazioni e a tutti gli uomini di buona volontà un messaggio che invita alla riflessione sul tema … +LEGGI TUTTOGiornata mondiale della pace »

Natale 2017

L’augurio per questo S. Natale è semplicemente una frase da sogno: “Sognate anche voi questa Chiesa con me!” Parole con un punto esclamativo, potenti e rigeneranti allo stesso tempo. È ciò che ci consegna Papa Francesco, con una fiducia disarmante, quasi conoscendo il nostro desiderio innato di realizzare questo sogno, da sempre. Lo intravediamo e … +LEGGI TUTTONatale 2017 »

Diario di Missione 2 – Etiopia

Riprendo a scrivere da questo angolo di Africa cercando di offrirvi ancora uno spaccato di missione che sto vivendo in quest’ultimo periodo. Formazione e unzione dei catecumeni Sabato 28 Ottobre è stato un giorno particolarmente ricco di grazia in cui nuovi fratelli e sorelle hanno compiuto il primo passo per diventare a pieno titolo cristiani. … +LEGGI TUTTODiario di Missione 2 – Etiopia »

Quali risposte alle povertà del mondo?

L’Agenda 2030 definisce 17 obiettivi di sviluppo sostenibile, da raggiungere entro i prossimi 13 anni, e si basa sul concetto di sostenibilità. Quest’idea di sostenibilità, insieme alla resilienza (la capacità di un sistema di resistere agli schock di varia natura), ha molto a che fare con la nonviolenza, quale riferimento per costruire nuove relazioni tra gli … +LEGGI TUTTOQuali risposte alle povertà del mondo? »

Diario di missione 1 – Etiopia

Il Vescovo Antonio da poche settimane è ritornato in Etiopia e già abbiamo ricevuto un “diario di bordo” delle sue molteplici attività. È sempre consolante trovare in lui ancora l’entusiasmo tipico del missionario della prima ora e vedere la creatività di iniziative che nascono dal suo cuore e dai bisogni della gente che serve, con … +LEGGI TUTTODiario di missione 1 – Etiopia »

Missione in cento eventi!

Testimoni e occasioni di incontro animano scuole, teatri, piazze, chiese di una città dal cuore missionario: così Brescia apre le porte al grande popolo della missione. Per fare festa, ascoltare e diventare amici, come spiega in questa intervista monsignor Francesco Beschi, presidente della Commissione episcopale per l’Evangelizzazione dei popoli e la cooperazione tra le Chiese … +LEGGI TUTTOMissione in cento eventi! »

Ascoltiamo quel grido!

La missione non ci appartiene, lo Spirito del Risorto ci precede e la passione inquieta di Daniele Comboni ci spinge a osare nuove frontiere. Noi comboniani abbiamo imparato che si evangelizza e si è evangelizzati nella condivisione personale e comunitaria della gioia e della misericordia. «Ho osservato la miseria del mio popolo e ho udito … +LEGGI TUTTOAscoltiamo quel grido! »

Ottobre missionario 2017

Ottobre, un mese per la missione   “Per rinnovare l’ardore e la passione, motore spirituale dell’attività apostolica di innumerevoli santi e martiri missionari, ho accolto con molto favore la vostra proposta, elaborata assieme alla Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, di indire un tempo straordinario di preghiera e riflessione sulla missio ad gentes. Chiederò a tutta la … +LEGGI TUTTOOttobre missionario 2017 »

Appello per l’Africa

Rompiamo il silenzio sull’Africa! Non vi chiedo atti eroici, ma solo di tentare di far passare ogni giorno qualche notizia per aiutare il popolo italiano a capire i drammi che tanti popoli africani stanno vivendo. Scusatemi se mi rivolgo a voi in questa torrida estate, ma è la crescente sofferenza dei più poveri ed emarginati che … +LEGGI TUTTOAppello per l’Africa »

Dove un indio non vale una vacca

Nel Brasile degli scandali e dei politici corrotti, l’oligarchia dei proprietari terrieri ha assunto il potere e sta smantellando l’apparato giuridico che aveva riconosciuto i diritti dei popoli indigeni, a iniziare dal diritto alla terra. La vicenda che vede coinvolti i Guarani Kaiowá del Mato Grosso del Sud è soltanto uno dei tanti esempi possibili. … +LEGGI TUTTODove un indio non vale una vacca »

Di cosa abbiamo fame oggi?

Il testo del Vangelo, dove Gesù invita i suoi discepoli a dare loro stessi da mangiare alla folla, ci suggerisce questo: proprio occupandoci delle necessità degli altri noi sfamiamo noi stessi rispetto alla fame che sta a monte di tutte le altre.

Profeti del nostro tempo

Gli scritti di don Milani devono essere inseriti nel loro contesto, oppure presi a modello per un’azione militante? I pareri a confronto dell’editore Pucci e dello storico Tanzarella.E l’obbedienza di don Mazzolari è un’obbedienza «virile e cristiana», senza «silenzi pavidi e cortigiani»: «L’amore della libertà è pari in me alla devozione e all’obbedienza cristiana verso … +LEGGI TUTTOProfeti del nostro tempo »

Evangelizzare con il Vangelo!

Due libri postumi ci richiamano l’attenzione su un gesuita, scomparso due anni fa, che ha molto dato alla missione. Appassionato della Parola, esperto di linguaggio, testimone di uno stile di vita povero ed essenziale, nella condivisione. Una lezione più attuale che mai.

La Chiesa cattolica nel mondo

La rivista “Aggiornamenti sociali”, con un’infografica, ci mostra lo stato attuale di presenza della Chiesa cattolica nel mondo, distribuita per continente, ai tempi di Papa Francesco.

Water grabbing

Gli stati himalayani sono determinati a sfruttare tutto il loro enorme potenziale idrico. Risulta infatti esponenziale l’aumento di richieste di sfruttamento della risorsa, sia da parte di imprese pubbliche (che ricevono fondi dalle grandi banche internazionali), che di imprese private. E le dighe, con il loro devastante impatto ambientale e sociale, si moltiplicano.

Padre Paolo e la profezia violata

“Paolo Dall’Oglio. Profezia messa a tacere” è il primo libro collettivo sul pensiero e la vita di padre Paolo Dall’Oglio, edito da San Paolo, in libreria dal 26 maggio.

Festa della missione

“Uomini e donne dal cuore in fiamme”… è di loro che ha bisogno il Vangelo; è di loro che hanno bisogno gli uomini e le donne del nostro tempo. Il mio sogno è che – sempre più – siano numerosi i cristiani che escano dal tempio “poeti e profeti”, lucidi, liberi, intelligenti, scomodi, sorprendenti, appassionati, … +LEGGI TUTTOFesta della missione »

Piccoli cuccioli di strada

Dal Guatemala alla Bolivia, dal Brasile all’Argentina, i bambini sono la fascia sociale più esposta ad ogni tipo di abbandono, sfruttamento e dipendenza. Come quella dalle droghe “di strada”, che li consumano e annullano le loro speranze di futuro. E mentre le famiglie e le strutture sociali sono incapaci di offrire soluzioni, preti e suore … +LEGGI TUTTOPiccoli cuccioli di strada »

SOS dalle periferie del mondo

Yemen, Nigeria, Sud Sudan, Iraq, Siria, Africa australe: sono sei delle aree vittime di grandi crisi umanitarie. A morire sono civili e bambini, soprattutto nei primi anni di vita. Crisi in Sud Sudan e campi profughi in Uganda dove opera Suor Lorena! http://www.repubblica.it/solidarieta/emergenza/2017/05/18/news/uganda_piu_di_900_000_rifugiati_sud_sudanesi_hanno_bisogno_d_aiuto-165755731/ Tra i profughi in fuga – Sud Sudan http://www.lastampa.it/2017/05/22/esteri/tra-i-profughi-in-fuga-dai-massacri-etnici-sono-nostri-fratelli-ma-ci-ammazzano-yavrvPpFQIUoMaB5PLEutO/pagina.html  

Minerali insanguinati

Dopo anni di discussione, la UE ha approvato il Regolamento che disciplina le importazioni di stagno, tantalio, tungsteno e oro dalle zone di guerra, i cosiddetti “minerali insanguinati”. Ma la tracciabilità non riguarda tutta la filiera produttiva.

Sognate anche voi questa Chiesa!

La relazione introduttiva di mons. Bruno Forte, arcivescovo di Chieti-Vasto e presidente della Conferenza episcopale abruzzese e molisana, al Convegno ecclesiale regionale delle Chiese di Abruzzo e Molise («Sognate anche voi questa Chiesa», Montesilvano, 17-18.2.2017) affronta il tema dei giovani, che sarà al centro della XV Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei vescovi, prevista nel … +LEGGI TUTTOSognate anche voi questa Chiesa! »

Solo la pace è santa!

Papa Francesco, con il suo messaggio per la pace dell’1 gennaio 2017, ha introdotto la nonviolenza come stile e metodo della politica, a livello nazionale e internazionale. Affermando che la via della pace, «non quella proclamata a parole ma di fatto negata perseguendo strategie di dominio, supportate da scandalose spese per gli armamenti mentre tante … +LEGGI TUTTOSolo la pace è santa! »

Crisi gravissima in Corno d’Africa

Il silenzio è assordante. Eppure gli appelli organizzazioni umanitarie sono pressanti da inizio 2017: la spaventosa siccità che flagella da mesi il Corno d’Africa potrebbe trasformarsi in una catastrofe umanitaria. La carestia che ne è effetto sta colpendo in particolare quattro paesi: Sud Sudan, Somalia, Yemen e nordest della Nigeria. Save the children a febbraio … +LEGGI TUTTOCrisi gravissima in Corno d’Africa »

L’ottimismo di Dio

Di fronte alle violenze quotidiane che attanagliano il mondo, alle ingiustizie, ai drammi delle guerre, ai soprusi che imperversano, ai fondamentalismi che si radicalizzano, è davvero possibile coltivare l’ottimismo di dio? A rispondere sono personaggi spesso sconosciuti ai più, che scrivono con la vita, ogni giorno, il “libro della missione”. Storie di risurrezione, le loro, … +LEGGI TUTTOL’ottimismo di Dio »

Pasqua è terra di pace!

Inutile fare penitenza se si sfruttano le persone. Pasqua è far rotolare il macigno dell’ingiustizia. Fare penitenza vuol dire cambiare la vita e la storia. Coltivare una profonda spiritualità vuol dire predisporsi a cambiare il mondo.

La classe di Gesù Cristo

Credo sempre di più che il mistero dell’identificazione a Cristo sia l’unica possibilità di un destino buono anche per chi, come Cristo innocente, è vittima della violenza degli uomini. E per questo venerdì prossimo nella nostra Via Crucis qui in Cambogia proveremo a raggiungere altre case…

Lasciare spazio ai giovani!

In ottobre 2018 si svolgerà la XV Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei Vescovi, convocata da papa Francesco sul tema: «I giovani, la fede e il discernimento». Questa data appare lontana, ma non deve ingannare.

50° Populorum progressio – Magna Charta dello sviluppo

Il 26 marzo 1967, Solennità della Risurrezione di Gesù Cristo, veniva promulgata la Populorum Progressio di Paolo VI. Sono trascorsi 50 anni dalla felice promulgazione dell’Enciclica, documento che ha indubbiamente il grande merito di aver prefigurato gli scenari della moderna globalizzazione, richiamando peraltro l’urgenza di rispondere alle istanze dello sviluppo in chiave evangelica.

Le sfide delle periferie

Solo ora, dopo tanti anni di presenza nel rione Sanità, una delle periferie interne di questa città, riesco a capire quanto complessa sia la situazione e quanto difficile sia essere missionario in luoghi come questi.

Il peso (e lo scarto) dell’ingiustizia

Vengano segnalate numerose e persistenti aree di crisi umanitaria, rispetto alle quali la comunità internazionale sembra fare orecchie da mercante mentre il sangue scorre e i mari diventano cimiteri. Questo fatto è sintomatico di quella crisi antropologica che attanaglia la società contemporanea.

Morire d’amore!

Chi ama non ha paura e lo slogan di questa Giornata dei missionari martiri promossa da Missio è “Non abbiate paura”. Papa Francesco ci ricorda l’importanza e il senso del martirio nella vita della Chiesa e per l’evangelizzazione nel mondo. In questa intervista Stefano Lodigiani, coordinatore redazionale dell’Agenzia Fides, che da molti anni cura l’elenco … +LEGGI TUTTOMorire d’amore! »

Le confessioni di un missionario!

L’anno della misericordia si è concluso, ma il bisogno di chiedere perdono a Dio, di sperimentarne l’amore, di ringraziarlo, continua. Così, dopo qualche mese dal rientro in Europa, provo a condividere un breve esame di coscienza sui miei primi anni d’africa, lasciandomi guidare dal Card. Martini, che parlava della necessità di una triplice confessione: di … +LEGGI TUTTOLe confessioni di un missionario! »

Condividere il mondo!

Dopo le aperture del Vaticano II al dialogo con le altre religioni, l’Asia ha conosciuto una stagione di vivacità, in cui i teologi hanno sviluppato una teologia dell’armonia. Tuttavia oggi il dialogo interreligioso si è raffreddato, in parte a causa delle censure dogmatiche della Santa Sede nei confronti di molti di questi stessi teologi e … +LEGGI TUTTOCondividere il mondo! »

E’ dando che si riceve!

Se fare volontariato non rendesse felici, non si spiegherebbe perché in un anno, solo in Italia, si dedicano a quest’attività circa 126 milioni di ore. Un numero strabiliante, considerando che è tempo completamente regalato al prossimo. Quali le motivazioni? Difficile definirle. Certamente per una buona fetta dei sei milioni di donne e uomini che dedicano … +LEGGI TUTTOE’ dando che si riceve! »

Nessun popolo è criminale!

Per la prima volta fanno tappa in California le organizzazioni che danno voce ai poveri, già incontrate da Francesco a Roma e a Bogotà. E per l’occasione il Papa ha inviato loro un messaggio che è una denuncia fortissima di alcune logiche che non è difficile ritrovare anche nei primi passi dell’amministrazione Trump «Nessun popolo … +LEGGI TUTTONessun popolo è criminale! »

Difensori dei diritti umani

Secondo la “Dichiarazione delle Nazioni Unite sui difensori dei diritti umani“, siglata il 9 dicembre 1998, i difensori vengono definiti come “chiunque lavori, a livello individuale o insieme ad altri, per promuovere e proteggere i diritti umani in modo non violento“. Si tratta di una definizione molto ampia, che può includere avvocati, giornalisti, scrittori, artisti, … +LEGGI TUTTODifensori dei diritti umani »

Bambini, non schiavi!

«La tratta delle persone è un crimine contro l’umanità. Dobbiamo unire le forze per liberare le vittime e per fermare questo crimine sempre più aggressivo, che minaccia, oltre le singole persone, i valori fondanti della società e anche la sicurezza e la giustizia internazionali, oltre che l’economia, il tessuto familiare e lo stesso vivere sociale». … +LEGGI TUTTOBambini, non schiavi! »

Aiuti con la retromarcia!

Nella Legge di bilancio 2017 stanziati 4,8 miliardi di euro in attività di cooperazione allo sviluppo. Raggiunto lo 0,28% del Pil. Ma solo poco più del 20% di quei fondi arriva ai paesi beneficiari, soprattutto africani. La fetta grossa resta in Italia per rispondere alla emergenza rifugiati. L’Italia vanta, poi, il più basso livello di … +LEGGI TUTTOAiuti con la retromarcia! »

Cristiani perseguitati nel 2016

Oltre 215 milioni di cristiani perseguitati. Credenti in Cristo ancora nel mirino dell’estremismo islamico più violento, in Medio Oriente, Nordafrica e Africa Sub-Sahariana. Ma anche del crescente nazionalismo religioso – e induista e buddista – in espansione nel Sud-Est asiatico e nell’Asia Meridionale. Sono 50 i Paesi in cui un cristiano su tre è stato … +LEGGI TUTTOCristiani perseguitati nel 2016 »

Silence – Il Dio dei vinti

È uscito in questi giorni nelle sale italiane il film Silence, di Martin Scorsese. Ispirato all’omonimo libro del giaponese Shusaku Endo, il film narra la storia di due padri gesuiti portoghesi, Sebastião Rodrigues e Francisco Garrpe, che si recano come missionari in Giappone nel XVII secolo, subendo le violenze e le persecuzioni inferte dalle autorità … +LEGGI TUTTOSilence – Il Dio dei vinti »

Attori, vittime e spettatori

Il 9 gennaio si è spento a Leeds, città inglese dove viveva e aveva insegnato, il sociologo polacco di origini ebraiche Zygmunt Bauman, uno degli osservatori e dei teorici più acuti della società contemporanea, per la quale ha coniato la fortunata definizione di società «liquida». Aveva 91 anni. «Nella società senza padri, Zygmunt Bauman è … +LEGGI TUTTOAttori, vittime e spettatori »

Non possiamo rimanere in silenzio!

L’anno 2016 ha visto trionfare la normalità della guerra: la Terza Guerra Mondiale a pezzetti, come la chiama papa Francesco. Una guerra spaventosa che ha il suo epicentro in Medio Oriente e ha mostrato tutta la sua ferocia, disumanità e orrore nell’assedio della città martire Aleppo in Siria. Una guerra che attraversa anche l’intera Africa … +LEGGI TUTTONon possiamo rimanere in silenzio! »

La fede missionaria di Maria

La solennità dell’Epifania lega il suo nome ai doni che i magi portano a Gesù: oro, incenso e mirra. Il Bambino riceve i doni: si tratta di doni intrisi di una simbologia intensa e duratura, tanto che ancora oggi noi ci sentiamo interpretati da essi. Soprattutto ci sentiamo rappresentati dall’andare dei magi verso il Cristo … +LEGGI TUTTOLa fede missionaria di Maria »

Giornata Missionaria dei Ragazzi

Storicamente, il 6 gennaio, oltre ad essere il giorno dell’Epifania, è anche la GIORNATA MISSIONARIA DEI RAGAZZI (GMR), ma le Chiese locali, per esigenze diverse, possono anche festeggiarla in un’altra data vicina. La GMR è, in un certo senso, la prima data missionaria, perché oltre ad essere all’inizio dell’anno, è il giorno in cui il … +LEGGI TUTTOGiornata Missionaria dei Ragazzi »

Preti missionari secondo Francesco

Papa Francesco è noto per una quantità di “prime volte”: il primo papa gesuita; il primo a chiamarsi Francesco; il primo non europeo (da mille anni); il primo a ricevere, nel 2013, la menzione di “persona dell’anno” da Time, prestigioso riconoscimento concesso a chi “ha fatto di più per influenzare gli avvenimenti dell’anno”. È anche universalmente … +LEGGI TUTTOPreti missionari secondo Francesco »

Venga il tuo Regno di giustizia!

Il dilemma è angosciante: più crescita economica per vincere la miseria o meno crescita economica per salvare il pianeta? Esiste un modo per coniugare equità e sostenibilità? Secondo Francesco Gesualdi occorre ripartire dal «senso del limite» per passare dall’«economia dei volumi» all’«economia della qualità». Soltanto cambiando il sistema sarà possibile garantire a tutti un’esistenza in … +LEGGI TUTTOVenga il tuo Regno di giustizia! »

Comunione e missione!

Sovente quando si parla di Missione l’accento è posto sull’impegno concreto, sul “fare”, fare “per” o fare “con” i poveri, aiutare, tirare fuori dal sottosviluppo, rispondere alle emergenze umanitarie, ecc…… E’ importante invece inquadrare la Missione in un contesto più completo di vita cristiana, in una visione di Chiesa, così come l’ha voluta il Signore … +LEGGI TUTTOComunione e missione! »

Bancarotta dell’umanità

Papa Francesco ai partecipanti al terzo incontro mondiale dei movimenti popolari (5 novembre 2016): […]In questo nostro terzo incontro esprimiamo la stessa sete, la sete di giustizia, lo stesso grido: terra, casa e lavoro per tutti. Ringrazio i delegati che sono venuti dalle periferie urbane, rurali e industriali dei cinque continenti, più di 60 Paesi, che sono … +LEGGI TUTTOBancarotta dell’umanità »

Tu sei il mio rifugio!

In Italia, quasi un richiedente asilo su cinque si trova in strutture ecclesiastiche. Delle 123mila persone accolte in centri di vario genere, infatti, la Chiesa ne sta ospitando 23.201 (Fondazione Migrantes, dati aggiornati al 1° giugno 2016). Nel 62% dei casi si tratta di strutture di prima accoglienza, ma sono tanti anche i migranti nelle … +LEGGI TUTTOTu sei il mio rifugio! »

Assemblea Missionaria

          Parole e immagini dal 17 settembre 2016 Le foto: Il video della riflessione di don Dario Vivian:

Papa Francesco

In un recente incontro su «Comunicazione e misericordia», organizzato dalla Facoltà Auxilium e dall’Ufficio Comunicazioni sociali della Cei, suor Maria Antonia Chinello ha affermato che papa Francesco sta scrivendo con il suo pontificato una «enciclica dei gesti». Formula estremamente suggestiva, che tra l’altro ha il pregio di sgombrare il campo da due errate interpretazioni di quei gesti.

Il Papa al PAM

Durante la visita, la prima di un Pontefice, alla sede del Programma alimentare mondiale la denuncia del rischio di ritenere normali le tragedie degli altri. La terra pur «maltrattata e sfruttata ci continua a dare i suoi frutti». I volti affamati ci accusano di aver «stravolto i suoi fini». Francesco al Pam: “La fame non è naturale né ovvia, dipende da egoismo e cattiva distribuzione delle risorse”.

Nuovi schiavi

Siamo ormai disabituati alla parola «schiavitù», un termine che rimanda, nell’immaginario collettivo, ad epoche passate. Eppure gli schiavi sono ancora tra noi, anche se non ce ne accorgiamo, nascosti come sono tra le pieghe di attività criminali messe in piedi da chi ancora oggi punta allo sfruttamento dell’uomo sull’uomo. L’Indice della schiavitù globale 2016 ci racconta delle nuove schiavitù (dalla tratta di esseri umani al lavoro forzato, dai matrimoni forzati allo sfruttamento sessuale), ne descrive le dinamiche e segnala la reazione dei governi.

Effetto globalizzazione

Gli ultimi due secoli sono stati segnati prima da flussi migratori dal vecchio continente verso le Americhe e poi da crescenti flussi verso un’Europa in grave squilibrio demografico, segnata da un invecchiamento quasi irreversibile della sua popolazione. Quest’ultimo fenomeno ha dato origine ad un nuovo processo di globalizzazione demografica: consistenti minoranze etniche, linguistiche e religiose, hanno innescato una lenta e continua trasformazione delle “radici” della popolazione europea.

Famiglia comboniana

Le comunità comboniane che lavorano in Europa sono chiamate a un impegno più stringente a fianco dei migranti e a un’azione di chiarezza politica sulle cause del fenomeno migratorio. Sono le indicazioni uscite dall’incontro di riflessione che ormai da dieci anni si svolge a Limone sul Lago di Garda. Per un nuovo ministero missionario-comboniano

Comboniane nel mondo

Negli ultimi decenni la fisionomia del vecchio continente è cambiata. L’Europa oggi è un variopinto crocevia di popoli del mondo che vi cercano vita. Le paure suscitate dal confluire di tanta diversità stanno creando crepe pericolose, di violenza ed emarginazione. Così, se “missione” è invito a “fare casa” in mezzo alla gente, nell’incontro rispettoso e fecondo fra comunità e gruppi diversi; se è osare l’incontro dove prevale lo scontro, invitare a includere dove si esclude, allora è urgente vivere la missione anche in Europa

Solidali con l'Ecuador

Il nostro don Mauro Da Rin Fioretto ci scrive il resoconto di un viaggio fatto con la Caritas nelle zone più colpite dal terremoto: “Partiti alle 6 di sabato 23 aprile, a una settimana dal terremoto con un camion di 4 tonnellate di aiuti: Acqua da bere e per lavarsi, riso, zucchero, latte in polvere, scatolette, dentifricio, carta igienica… anche una bara offerta dalla càritas di una parrocchia, ecc

In cerca di armonia

Quale saggezza possiamo attingere dalle popolazioni che custodiscono come un tesoro ciò che Maestra Natura insegna? Come può l’economia capitalistica di oggi, che monetizza le risorse naturali, ritornare ai passi di un benessere condiviso e di una salvaguardia della terra? Chi sta creando, nel suo piccolo, microsistemi differenti?

Chiesa italiana

Il 10 novembre 2015, a Firenze, papa Francesco ha lanciato alla Chiesa cattolica italiana, radunata in Convegno, la sfida per una “riforma missionaria”, invitandola ad essere inquieta, non ossessionata dal potere, vicina al popolo, dalla parte dei poveri e del dialogo: “Mi piace una Chiesa inquieta, sempre più vicina agli abbandonati, ai dimenticati, agli imperfetti. Desidero una Chiesa lieta, che comprende, accompagna, accarezza. Sognate anche voi questa Chiesa, credete in essa, innovate con libertà”.

E' risorto, alleluia!

Cari amici, questa Pasqua, come ogni Pasqua, ci ricorda che la Resurrezione non appartiene al passato, ma contiene una forza di vita che continua a penetrare il mondo. Dove sembra che tutto sia morto, da ogni parte tornano ad apparire i germogli della Resurrezione. È una forza senza eguali! È vero che molte volte sembra che Dio non esista: vediamo ingiustizie, cattiverie, indifferenze e crudeltà che non diminuiscono.

Giornata dei missionari martiri

Nell’anno del grande Giubileo indetto a sorpresa dal Santo Padre, scegliere di ricordare i martiri nel segno della Misericordia è stato un passaggio naturale, sapendo che di ciò, in realtà, bisognerebbe parlare più spesso. La Misericordia, infatti, non è un tema fra gli altri ma è il cuore di ogni riflessione. Papa Francesco fa vedere che al centro della grande rivoluzione c’è sempre la Misericordia, ecco perché ha sentito l’esigenza di indire un Anno Santo tutto incentrato sulla Misericordia.

Meravigliosa umanità

“Fare la storia”. Suona altisonante. Rinvia a quei tomi densi di date e battaglie, dove i nomi dei generali, dei presidenti, dei governanti o dei rivoluzionari riempiono le pagine. Le donne in quella storia sono rare. Queste pagine di Combonifem invece propongono un altro modo di scrivere e di leggere la storia: quella umile e quotidiana che cambia la qualità della vita. La cambia in meglio. Sempre. Questa è la storia che molte donne creano e ricreano, con scelte tenaci e coraggiose, instancabili. È una storia che spesso ha i tratti della solidarietà e della cura.

Il Vescovo Antonio

Ha fatto una scelta al contrario: dalla curia vescovile di Padova è volato in missione, in una zona sperduta dell’Etiopia di confine. Il vescovo emerito Antonio Mattiazzo ci racconta i motivi di una decisione coraggiosa. «È avvenuto in modo spontaneo e non mi vedevo ad andare in pensione… La missione mi ha sempre affascinato: era un mio desiderio profondo e nascosto da molti anni. Dovevo solo scegliere dove. E cogliere il momento più opportuno».

La linea invisibile

La frontiera è molto più di una linea giuridica, è il fantasma di uno spazio omogeneo che protegge dall’altro e si definisce in relazione all’altro: esistono il dentro e il fuori, il nazionale e lo straniero, la sicurezza e la minaccia. La soppressione di simili fronti e frontiere è stata a lungo un sogno, perché gli esseri umani potessero circolare liberamente da uno spazio all’altro.

Mons. Renato Marangoni nuovo vescovo di Belluno-Feltre

Don Gaetano, direttore del Centro Missionario, assieme a tutti i collaboratori dell'ufficio, a nome dei missionari impegnati in ogni parte del modo nativi della diocesi, si rallegrano per l'eccezionale notizia della nomina a Vescovo di Belluno-Feltre di don Renato Marangoni.

Il mondo e l'Europa

Il mondo, e l’Europa in particolare, vivono un tempo di conflitti. Le esigenze delle democrazie più avanzate si scontrano con regimi fortemente caratterizzati dal punto di vista confessionale, interessi politici ed economici di gruppi interni si mescolano con quelli di multinazionali e di governi stranieri, partite strategiche su aree regionali si confrontano con sfide globali tra vecchie e nuove potenze, generando una miscela esplosiva che la comunità internazionale sembra non saper gestire. a pagare i prezzi più alti di questa “precarietà globale” sono milioni di persone, costrette ad emigrare sotto la minaccia della vita.

Liberare la misericordia

Il giubileo straordinario è iniziato e, con papa Francesco, desideriamo sinceramente che sia la Misericordia a permeare ogni momento, ogni attività, ogni realtà che ci prepariamo a vivere. Siamo ormai prossimi alla Quaresima e vi segnaliamo quindi le date delle consuete serate di presentazione che quest’anno saranno occasione non solo per presentare le idee e gli strumenti proposti per l’animazione missionaria ma anche momento formativo per entrare in profondità nel tema della prossima Quaresima: Liberare la misericordia La prof.ssa Steccanella Assunta e il prof. Toniolo don Andrea (entrambi docenti della Facoltà Teologica del Triveneto) ci aiuteranno con la loro competenza teologica ma anche umana e pastorale, a capire come riconoscere ed imparare a liberare in noi, nei nostri gruppi, nelle nostre comunità e con i poveri nel mondo, la tenerezza di Dio.

Giornata mondiale per la pace

«Vinci l’indifferenza e conquista la pace». Questo è il titolo del Messaggio per la 49ª Giornata Mondiale della Pace, la terza di Papa Francesco. L’indifferenza nei confronti delle piaghe del nostro tempo è una delle cause principali della mancanza di pace nel mondo. L’indifferenza oggi è spesso legata a diverse forme di individualismo che producono isolamento, ignoranza, egoismo e, dunque, disimpegno.

Meditazione sul Natale

La festa di Natale si avvicina e molti cristiani si apprestano a celebrarla, preparando anche i festeggiamenti che essa tradizionalmente richiede. In questa lunga vigilia che ormai è sempre più anticipata, e di conseguenza prolungata, per ragioni commerciali, non certo 'spirituali', si levano alcune voci critiche verso il consumismo, che scaturisce dall’ebbrezza connessa alle feste; altre voci richiamano l’attenzione sui poveri, sui senza casa, simboleggiati nei presepi.

Il giubileo della misericordia

Misericordia. Che cosa significa, per ciascuna e ciascuno di noi, questa parola, indipendentemente dalla religione di appartenenza (se vi è una religione in cui ci si sente a casa), dall’essere donne o uomini, laici o religiosi? Quale declinazione siamo disposte e disposti a darne nel vivere quotidiano? Quali azioni concrete possiamo far scaturire nel sentirla evocare in questo tempo che papa Francesco ha pensato impregnato di essa? Tentiamo una risposta a queste domande attraverso un dossier preparato dalla rivista Combonifem nel numero di dicembre.

Il futuro del Pianeta

Quella che si è aperta a Parigi è la ventunesima Conferenza dei 195 Paesi (più l’Ue) che hanno ratificato la convenzione Onu sui cambiamenti climatici (Unfccc), adottata nel vertice di Rio de Janeiro del 1992 ed entrata in vigore due anni dopo. In questa assise si dovrà cercare una nuova intesa «vincolante» sul taglio delle emissioni Se non si realizzassero azioni concrete nel 2100 si arriverebbe a un +4-5°C, assolutamente disastroso Ban Ki-moon: «Non esiste un Piano B perché non esiste un Pianeta B»-

Missionario in Turchia

Mentre lo scorso 1 novembre la Turchia andava al voto sancendo l’ennesima vittoria del presidente Erdogan, ormai al potere da 13 anni, a Padova si celebrava l’ordinazione episcopale di padre Paolo Bizzeti, gesuita fiorentino di 68 anni, nominato nuovo vicario apostolico per l’Anatolia. Una terra unica per il cristianesimo, definita «Terra Santa della Chiesa», come monsignor Bizzeti spiega nell’intervista rilasciata a Popoli e Missione prima della sua partenza per la Turchia.

Controcorrente

Se ciò che chiamiamo Occidente ha un senso, questo senso palpita nelle parole con cui il signor Antoine Leiris si è rivolto su Facebook ai terroristi che al Bataclan hanno ucciso sua moglie. «Venerdì sera avete rubato la vita di una persona eccezionale, l’amore della mia vita, la madre di mio figlio, eppure non avrete il mio odio. Non so chi siete e non voglio neanche saperlo…

Un nuovo umanesimo nella Chiesa italiana

Il quinto Convegno ecclesiale nazionale di Firenze (9-13 novembre 2015) può rappresentare l’occasione per leggere i segni del nostro tempo e diventare così il punto di partenza di processi che, rielaborando le prospettive aperte da papa Francesco, sostengano la Chiesa nel compito di offrire oggi, in modo libero e profetico, il proprio contributo alla società italiana, attraverso un nuovo stile e modo e di essere Chiesa. Mettiamo a disposizione un’interessante contributo di padre Giacomo Costa, direttore di AGGIORNAMENTI SOCIALI.

Disuguaglianze globali

La ricchezza globale si sta sempre più concentrando nelle mani di una ristretta elite di ricchi individui che hanno generato e sostenuto i loro ingenti averi grazie ad interessi ed attività in alcuni importanti settori economici, tra i quali la finanza e il settore farmaceutico e sanitario. Le imprese appartenenti a questi settori spendono milioni di dollari all’anno per attività di lobby volte a favorire un ambiente politico che possa proteggere e rafforzare ulteriormente i loro interessi.

Giornata Missionaria Mondiale

Oggi è l'89° Giornata Missionaria Mondiale. Un evento sempre importante nella nostra Chiesa. Papa Francesco ci ricorda che “l'evangelizzazione, che deve raggiungere tutti, ” è chiamata tuttavia a partire dagli ultimi, dai poveri, da quelli che hanno le spalle piegate sotto il peso e la fatica della vita. Così facendo la Chiesa prolunga la missione di Cristo stesso, il quale è “venuto perché abbiano la vita, e l'abbiano in abbondanza” (Gv. 10,10)”.

La missione cambia

La Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli (fino al Vaticano II, denominata de Propaganda Fide) venne creata da papa Gregorio XV nel 1622. Il compito della Congregazione è da sempre la propagazione della fede nel mondo intero, con la specifica competenza di coordinare tutte le forze missionarie, di dare direttive per le missioni, di promuovere la formazione del clero e delle gerarchie locali, di incoraggiare la fondazione di nuovi istituti missionari ed infine di provvedere agli aiuti materiali per le attività missionarie. La Congregazione divenne in tal modo lo strumento, del papa e della Santa Sede, per l’esercizio di giurisdizione su tutte le missioni e la cooperazione missionaria. Le strutture portanti della Congregazione sono state create sin dall’inizio e hanno segnato poi i quasi quattro secoli della sua vita.

Giornata Missionaria Mondiale

Il tema della Giornata Missionaria Mondiale 2015 “Dalla parte dei poveri” segue l’esortazione di papa Francesco che invita la Chiesa ad uscire per andare verso gli altri, fino alle più lontane periferie. Missione è dinamismo, più che mai quest’anno in cui si celebra il 50esimo della pubblicazione del decreto conciliare Ad Gentes. L’8 dicembre di cinque decenni fa chiudeva il Concilio Vaticano II. Oggi è la data d’apertura dell’Anno Santo straordinario che papa Francesco ha voluto dedicare alla Misericordia di Dio. Il tema della Giornata Missionaria Mondiale è in sintonia col cammino che ci porterà all’Anno Santo. Perché la missione è annuncio di misericordia, dell’amore infinito di Dio per tutti gli uomini. A partire dai poveri.

Don Ruggero Ruvoletto

“Ogni volto riflette la bellezza del Creatore, e quando siamo insieme, uniti, quando ci si aiuta a “realizzare il sogno”, cacciamo la paura”. don Ruggero Nel cuore raccogliamo queste tue parole, sono perle preziose! Sono un sogno da realizzare con il tuo volto e il tuo sorriso. Accompagna don Ruggero tutti i passi della Missione. Grazie.

Proposte del CMD

Anche quest’anno il CMD – in rete con gli altri Uffici pastorali diocesani e i diversi soggetti missionari presenti in diocesi, come per esempio i Medici con l’Africa CUAMM, i Missionari Comboniani e le Missionarie Comboniane, la Società Missioni Africane (SMA) e le missionarie Nostra Signora degli Apostoli (NSA), così pure unitamente con le forze missionarie vicariali e la Pastorale cittadina – presenta una serie di iniziative missionarie per ravvivare, consolidare e promuovere la missione ad gentes e ad extra della nostra Chiesa di Padova. L’invito a partecipare e ad iscriversi è rivolto a tutti, giovani e meno giovani!

Giornata di preghiera per il creato

Papa Francesco ha istituito la giornata mondiale di preghiera per la cura del creato, che a partire da quest’anno si celebrerà il 1º settembre, in concomitanza con l’analoga giornata della Chiesa ortodossa. L’iniziativa – spiega il Pontefice in una lettera indirizzata ai cardinali Turkson e Koch – accoglie il suggerimento espresso dal metropolita Ioannis di Pergamo in occasione della presentazione dell’enciclica «Laudato si’» e mira a suscitare nei fedeli «una profonda «conversione spirituale» in risposta all’attuale crisi ecologica.

Missionari padovani morti in Argentina

Una tragica notizia ha raggiunto il cuore missionario della nostra diocesi: Padre Leonardo Rasia di 80 anni originario di Curtarolo e di Padre Tarcisio Carraro di 77 anni di Selvazzano ma nativo di Teolo, francescani conventuali, hanno perso la vita in un incidente stradale in Argentina. Da decenni erano impegnati e stimati nella loro missione di annuncio del vangelo e nell’attenzione ad opere di carità e di promozione umana. Il centro missionario della diocesi è vicina ai parenti e alla grande famiglia francescana conventuale per la grave perdita. il Signore accompagni i passi della missione ridoni speranza e certezza, allarghi con bontà il cuore di ogni fratello e sorella Maria accolga frá leonardo e frá tarcisio rendendo grazie al Padre del cielo per tutto il bene donato e ricevuto. I due missionari saranno ricordati in una veglia di preghiera a Pieve di Curtarolo.

Dalla parte dei poveri

Dal 27 al 30 agosto prossimi si terrà ad Assisi-Santa Maria degli Angeli la 13ª edizione delle Giornate Nazionali di Formazione e Spiritualità Missionaria, che ci introduce all’animazione missionaria del nuovo anno pastorale. Il tema delle giornate: Dalla parte dei poveri – Condivisione e profezia del Regno, riprende come sempre lo slogan della prossima Giornata Missionaria Mondiale 2015: Dalla parte dei poveri.

Nuovo pastore alla guida della Chiesa di Padova

don Claudio! Grazie per aver accolto l'invito ad essere guida di questa Chiesa che è in Padova! Grazie per aver accolto con coraggio un nuovo inizio nella la tua vita! Grazie perché sarai per noi tutti fidei donum e segno della misericordia del Padre. don Claudio invita questa Chiesa ancora una volta a prendere il largo e a gettare le reti senza timori. Don Claudio buon inizio, buon cammino e anche a te: “duc in altum”.

Festa della missione 2016

Ritorna un appuntamento che sentiamo sempre “speciale” perché è l’occasione dove far festa e mettere al centro i missionari, le persone con cui ci impegniamo nell’animazione, che ci accompagnano, sostengono, condividono gli spazi formativi e ci danno la misura continua del bene che il Signore ha per i suoi figli sparsi in tutto il mondo. … +LEGGI TUTTOFesta della missione 2016 »

Nuovo Giubileo

Venerdì 13 marzo papa Francesco ha presieduto una liturgia penitenziale per la riconciliazione di più penitenti con la confessione e l’assoluzione individuale. La celebrazione ha aperto lo speciale momento penitenziale, chiamato «24 ore per il Signore», promosso dal Pontificio consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione. Durante l’omelia, che viene qui riportata, il pontefice ha annunciato la celebrazione di un Anno santo straordinario – un giubileo della misericordia – che avrà inizio con l’apertura della Porta santa in San Pietro l’8 dicembre prossimo, nella solennità dell’Immacolata concezione 2015 e si concluderà il 20 novembre 2016 con la solennità di nostro Signore Gesù Cristo, re dell’universo.