Africa

op201020boys

Come in un sogno ci siamo trovati dentro la missione, davanti a persone affamate del Signore e desiderose di conoscerlo meglio… abbiamo sperimentato che Lui lavora soprattutto tra i semplici, ci siamo impegnati fin dagli inizi per costruire comunità con le persone, ci siamo sentiti spinti verso un Sogno di Dio più grande di tutte le nostre povertà. La città di Nyahurur si trova nella regione centrale del Kenya, altopiano del Nyandarua a 2500 metri di altezza, ai piedi della catena montuosa dell’Aberdae. Da più di 50 anni condividiamo il cammino di fede delle nostre chiese, e questo scamio di doni ci ha arricchito dell’energia e della vivacità di questo popolo.

i missionari fidei donum di Padova, in cooperazione con la chiesa di Nyahururu

Lettera dalle missioni

Per il 50mo dell’ospedale di North Kinangop Sr. Vincenziana, una delle pioniere, ci ha scritto: “Agli inizi le vaccinazioni dei bambini non erano fatte nel distretto. Era grande la sofferenza di vedere i bambini morire: arrivavano con febbre altissima, disidratati; gli antibiotici erano scarsi, c’era solo penicillina; per le infezioni bisognava andare a Nairobi. In un solo giorno abbiamo registrato la morte di 14 bambini”.
Misericordia in questi anni ha significato liberare la responsabilità di centinaia di persone che hanno “scatenato” attenzione ai malati, professionalità, miglioramenti strutturali e qualitativi delle cure sanitarie.
C’è ancora molto da fare nel toccare i cuori…
La risposta alla vocazione di aiutare gli ammalati passa anche attraverso il percorso del condividere. Talvolta le difficoltà di relazione tra persone che lavorano gomito a gomito e vivono quasi “in villaggio” aumentano i problemi di comunicazione, le tensioni per caratteri e culture diverse. Superficialità, pregiudizi e tensioni sono catene ancor più resistenti dell’inadeguatezza dei mezzi materiali. Ma basta la telefonata di un amico a spiazzare le nostre paure: “Ho qui 2 lampade per la sala operatoria in condizioni ottimali e disponibili” e proprio ieri il chirurgo si lamentava dell’inadeguatezza delle lampade attuali.
Medici e operatori qui, amici e volontari in Italia: sono loro ad insegnarci la potenza di una responsabilità sociale “s-catenata”.

Kenya – Diocesi di Nyahururu